Teatro del battito

scuola di Teatro compagnia di produzione

residente al 

NUOVO TEATRO ARIBERTO NTA di Milano

 

 

 

Si ricomincia... e compiamo 20 anni!

Sì, Teatro del Battito nasce a ottobre del 1998. Vent'anni fa. Da allora tanti allievi, tanti spettacoli, tanta musica, tanta poesia. Il primo spettacolo aveva come argomento la scrittrice francese Anais Nïn, con Annibale Covini Gerolamo; l'ultimo, che andrà in scena in questa Stagione, sarà "Il vecchio e il mare" di Hemingway. E sempre la Scuola è stata la spina dorsale della Compagnia, il bacino a cui attingere. Per questo, dopo vent'anni di percorso, accidentato a volte ma di certo entusiasmante, siamo ancora innamorati del teatro.

 

Marco Filatori

direttore artistico Teatro del Battito e Nuovo Teatro Ariberto NTA.

Arrivano gli spettacoli di fine corso: innamoratevi!

 

Evento di fine Stagione 2017/18:

John Statz live

UDITE UDITE... CHIAMATA ALLE ARTI!

Da mercoledì 14 febbraio (San Valentino!) apre un nuovo Corso Base dalle 19 alle 21. Terminerà a giugno con uno spettacolo al Nuovo Teatro Ariberto.

 

Non stare a guardare, il teatro fa bene all'anima!

 

*

Contributo corso

€ 500 pagabili in 3 tranches: all'iscrizione € 200; a marzo € 200; a maggio € 100.

Cominciare con il piede giusto...

Allacciate le cinture, arrivano i saggi!!!

Sono aperte le iscrizioni!

  


Per un teatro poetico

Nella mia scuola si insegna a usare il linguaggio poetico in scena, con simboli, metafore e allegorie, facendo a meno il più possibile del naturalismo, e spingendo gli allievi a pretendere quel linguaggio quando vanno a teatro.

Perché, come ha detto Anaïs Nin", i sogni sono necessari alla vita". 

Marco Filatori


I corsi si svolgono nei locali e sul palco del NUOVO TEATRO ARIBERTO - NTA - in via Daniele Crespi 9 a Milano.

A pochi passi dalla Linea Verde MM2 fermate Sant'Agostino e Sant'Ambrogio e dalle fermate dei tram 2 e 14 e del bus 94.

I bus 74 e 59 fanno capolinea a 100 metri, in piazza Cantore. Due parcheggi custoditi sono a poca distanza e, gratuitamente, il controviale di viale Papiniano permette il posteggio libero.